Le altre corrono più del Napoli? Spalletti smentisce: “Sono dati oggettivi”

0
172

Con il passo falso visto contro la Fiorentina e la debacle ad Empoli, tifosi e dirigenza del Napoli hanno alimentato dubbi: arriva la smentita. 

Gli azzurri hanno perso punti importanti in vista dello Scudetto contro Fiorentina ed Empoli. Le due squadre toscane hanno dato l’impressione di avere più carburante dei ragazzi di Spalletti, arrivati con affanno nel rush finale.

Spalletti, allenatore del Napoli
Luciano Spalletti smentisce il “falso mito” (LaPresse)

Aurelio De Laurentiis, dopo la sconfitta al Castellani, ha lanciato un’accusa alla squadra, dichiarando apertamente che “le avversarie corrono di più di noi, e questo non è possibile“. Il presidente ha anche chiesto allo staff tecnico se ci fossero problemi di preparazione atletica, ma Spalletti e i suoi collaboratori non hanno notato sostanziali differenze.

Alla vigilia della partita contro il Torino, squadra abituata a correre e far correre gli avversari, lo staff del tecnico azzurro ha avuto modo di spiegare per filo e per segno questo aspetto.

Napoli, De Laurentiis smentito da Spalletti

Spalletti parla con i membri dello staff
Spalletti parla con i membri dello staff (LaPresse)

Secondo quanto riportato in conferenza stampa dai fidati collaboratori del tecnico toscano, nessun calciatore presenta problemi fisici. Neanche Zielinski, ormai nelle vesti di panchinaro: “Piotr ha grandi qualità nell’accelerazione e nella resistenza, con coordinazione difficile da trovare – ha confermato il preparatore atletico – Non ci sono problemi da questo punto di vista“. Dunque, va da sé che per il polacco ci sono altri tipi di difficoltà.

Inoltre, sempre Sinatti ha voluto chiarire un aspetto, rispondendo in qualche modo alle affermazioni e riflessioni portate avanti da De Laurentiis dopo la sconfitta contro l’Empoli. Nessun problema fisico. Non è vero che le altre corrono più degli azzurri: “Ad Empoli è stata la partita con più alta velocità in campionato. Contro la Roma siamo stati superiori sia nel primo, che nel secondo tempo sotto tutti gli aspetti – ha dichiarato in conferenza stampa il preparatore atletico dello staff di Spalletti – Nella gara d’andata contro la Lazio, invece, abbiamo prodotto meno dei biancocelesti: spesso quanto ottenuto in campo non è proporzionale alla questione fisica“. Poi Sinatti ha aggiunto: “Anche nel 6-1 contro il Sassuolo, non ci sono state differenze tra le due squadre, e questi sono dati oggettivi“.

Dunque, quella di De Laurentiis è stata solo una sensazione. Il Napoli è pronto a terminare il campionato ad alti ritmi e con una buona condizione atletica. Con l’inizio della nuova stagione, poi, bisognerà programmare un doppio ritiro importante visti gli impegni ravvicinati tra settembre, ottobre e novembre a causa delle competizioni nazionali e della Champions League.