Napoli, Vicario in stand-by: perché la trattativa non decolla

0
230

Ospina e Meret in bilico, il Napoli è alla ricerca di portieri: perché Giuntoli non può affondare il colpo su Gugliemo Vicario. 

Sarà rivoluzione tra i pali. Con ogni probabilità, Spalletti avrà un nuovo portiere per la prossima stagione. David Ospina sta in trattativa per rinnovare il contratto ed è attesa a breve una risposta da parte del colombiano. Se dovesse accettare la proposta, Meret saluterebbe lo spogliatoio alla ricerca di una nuova esperienza, magari da titolare.

Guglielmo Vicario
Guglielmo Vicario (LaPresse)

Con ogni probabilità, Ospina e Meret non resteranno insieme per un nuovo anno. Infatti, Giuntoli sta valutando diversi profili, importanti e meno importanti. Tra tanti portieri valutati dalla dirigenza e dallo staff tecnico azzurro, ci sarebbe anche Gugliemo Vicario dell’Empoli, ideale per fare il secondo ad Ospina.

Una scelta che piace a Spalletti, vista l’affidabilità dell’estremo difensore. In effetti, nonostante i 70 gol subiti, ha dimostrato di essere all’altezza del campionato di Serie A. Tuttavia, il suo futuro è avvolto in una nuvola di mistero. Ecco perché il Napoli non ha ancora affondato il colpo su Vicario.

Vicario al Napoli: perché l’affare non si sblocca

Vicario portiere Empoli
Guglielmo Vicario in stand-by: perché il Napoli non può (ancora) affondare il colpo (LaPresse)

Classe 1996, ex Udinese ed ex compagno della Primavera di Alex Meret. Guglielmo Vicario è uno degli estremi difensori più interessanti in Italia in questo momento, per il prezzo del cartellino, per la giovane età e per le sue recenti buone prestazioni.

Sul friulano non c’è solo il Napoli, perché anche la Fiorentina lo sta puntando come prima scelta. D’altra parte, l’Empoli non vorrebbe privarsene, ma sarà difficile trattenerlo con due club impegnati anche in Europa.

In effetti, la squadra toscana deve decidere ancora cosa fare con il suo cartellino. Vicario è di proprietà del Cagliari, ma questa stagione l’ha disputata in prestito con diritto di riscatto nel club azzurro. Così, l’Empoli dovrà pagare ai rossoblu 10 milioni di euro per riscattarlo e capire se trattenerlo per un nuovo anno o cederlo ad una somma superiore e fare plusvalenza.

Ecco, allora, che Giuntoli non può ancora affondare il colpo per l’estremo difensore, ma resta vigile sullo sviluppo della situazione, in attesa di capire cosa voglia fare il patron dell’Empoli. In un’intervista rilasciata di recente, il presidente Corsi ha affermato che se Guglielmo non rimarrà titolare per la prossima stagione, allora vireranno su un altro profilo importante e del suo livello. Dunque, la trattativa resta in stand-by ed il Napoli si guarda attorno: da Sirigu a Gollini, fino a Cragno.