De Laurentiis mantiene la promessa: il drastico taglio della rosa azzurra

0
262

Il presidente del Napoli mantiene la promessa: il drastico taglio della rosa di Spalletti spiazza i tifosi, ecco che cosa sta succedendo. 

Mancano circa 2 settimane all’inizio della nuova stagione del Napoli. Il Milan è diventato l’obiettivo da seguire, come dichiarato dal presidente De Laurentiis in tempi non sospetti.

La promessa di Aurelio De Laurentiis
La promessa di Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

La squadra rossonera è riuscita a conquistare lo Scudetto con un monte ingaggi di 40 milioni di euro, decisamente inferiore a quello azzurro dello scorso anno. Ecco allora che il patron azzurro ha voluto darci un taglio importante per abbassare il salario dei suoi calciatori, rinunciando a qualche rinnovo importante e offrendo ai nuovi calciatori uno stipendio basso.

Ma non è l’unica mossa di De Laurentiis per ridare nuova verve al suo Napoli. Infatti, un altro drastico cambiamento inciderà tantissimo nel corso del prossimo campionato.

Napoli, un obiettivo è già stato raggiunto

La decisione drastica sulla rosa di Spalletti
La decisione drastica sulla rosa di Spalletti (LaPresse)

Aurelio De Laurentiis ha salutato Dries Mertens definitivamente dopo che il calciatore belga ha rifiutato l’offerta di quattro milioni e mezzo lordi per una stagione. A quel punto, il patron azzurro ha deciso di non rilanciare per rinnovare il contratto del miglior marcatore della storia del club, per una semplice ragione: acquistare giocatori giovani per il futuro della squadra.

In effetti, il presidente del Napoli ha riflettuto sulla carta d’identità di Mertens e ha preferito investire tempo e denaro su altri profili più giovani e che potrebbero fare la fortuna della rosa partenopea nei prossimi anni. La campagna acquisti di Giuntoli conferma la promessa di De Laurentiis. Ostigard, Kim, Olivera, Kvaratskhelia: nessuno di questi supera i 25 anni di età. Giovani calciatori, scommesse di livello, che rappresentano presente e futuro della maglia azzurra.

Inoltre, è davvero sorprendente il confronto tra l’età media della rosa della scorsa stagione con quella che attualmente si sta allenando a Castel di Sangro. Infatti, l’età media dei calciatori utilizzati da Spalletti nello scorso anno è di 27,5 anni. Una delle squadre più vecchie del campionato italiano. Ma l’esperienza non sempre paga.

E così, il Napoli ha deciso di ringiovanire il gruppo, che attualmente conta 24,7 anni di media tra 29 atleti. In particolare va aggiunto che alcuni profili che alzano la media potrebbero essere ceduti entro la fine del calciomercato. Basti pensare a Petagna, 27 anni, nel mirino del Monza. Al suo posto potrebbe arrivare Raspadori (22 anni) che abbasserebbe di molto l’età media dello spogliatoio.