Addio Meret, il Napoli corre ai ripari: colpo last minute per Spalletti

Meret pronto a lasciare il Napoli per lo Spezia, Kepa vicino a diventare azzurro e manca ancora un tassello: il Napoli corre ai ripari. 

Il Napoli a breve darà l’addio a Meret. Il calciatore firmerà il rinnovo del contratto con il club azzurro, per poi andare via in prestito allo Spezia di Gotti. Una mossa un po’ a sorpresa, dopo aver trascorso le settimane in ritiro a Dimaro e Castel di Sangro da primo e quasi indiscusso portiere. Ma sono state troppe le indecisioni tra i pali. Errori troppo grossolani nelle ultime tre gare disputate al Patini.

Alex Meret verso l'addio: lo Spezia sul portiere del Napoli
Alex Meret verso l’addio: lo Spezia sul portiere del Napoli (LaPresse)

Inoltre, Meret è stato chiaro con il club: vuole un ruolo da titolare. E Spalletti non glielo avrebbe permesso, poiché preferisce avere due estremi difensori che si giocano il posto nell’arco di tutta la stagione.

Insomma, con il via libera alla cessione in prestito per il portiere della Nazionale, il Napoli accoglierà Kepa Arrizabalaga, di proprietà del Chelsea. Il club londinese è disposto a pagare anche una buona parte dello stipendio pur di lasciarlo partire. L’affare può chiudersi nel giro di pochi giorni e quasi sicuramente Spalletti avrà il suo portiere titolare in vista della prima partita di campionato contro il Verona. Tuttavia, manca ancora qualcosa per completare il pacchetto.

Napoli, non solo Kepa: la richiesta di Spalletti

Kepa
Kepa vicinissimo all’accordo con il Napoli (LaPresse)

L’allenatore toscano ha ribadito a più riprese di voler accostare a Meret un portiere di livello. Le cose sono cambiate improvvisamente, ma l’idea principale resta sempre la stessa. Con l’addio dell’estremo difensore, serviranno almeno altri due portieri. Se l’identikit del primo corrisponde a Kepa, manca certamente la concorrenza allo spagnolo.

In rosa non rimarrà Contini, promesso sposo alla Sampdoria. Ma prima della sua cessione, il Napoli dovrà tenere in pugno un altro portiere. Tuttavia, i nomi di spicco rimasti liberi sono davvero pochi. Persino lo svincolato Sergio Romero sembra vicino al ritorno al Manchester United.

I nomi del vice-Kepa

Carnesecchi, portiere di proprietà dell'Atalanta
Carnesecchi, portiere di proprietà dell’Atalanta (LaPresse)

Da inizio estate si è parlato di vice-Meret e sono circolati tantissimi nomi, ma molti hanno preferito altre destinazioni. E’ il caso di Provedel, che presto si legherà alla Lazio come secondo estremo difensore, alle spalle di Maximiano (altro calciatore adocchiato da Giuntoli, poi sfumato).

Di portieri svincolati di livello non è rimato nessuno, se non Salvatore Sirigu. Il campione d’Europa avrebbe ricevuto un corteggiamento dalla Turchia e starebbe pensando di lasciare l’Italia, dopo aver disputato una terribile stagione nelle fila del Genoa. Il Napoli da tempo pensa ad un giocatore esperto come l’ex Grifone, ma l’offerta del Fenerabahce sembra essere più allettante.

Potrebbero ritornare un paio di nomi in auge. Uno è quello di Carnesecchi, di proprietà dell’Atalanta e ancora alla ricerca di una squadra con cui disputare la stagione 2022-23. Il giovane profilo dell’Under 21 piace alla società azzurra, ma sta recuperando da un infortunio alla spalla e prima di ottobre non potrà scendere in campo. Un altro giocatore che potrebbe tornare in orbita Napoli è Tatarusanu, attualmente del Milan. Il portiere si accontenterebbe facilmente del posto da riserva e con la maglia rossonera ha dimostrato di saperci fare quando chiamato in causa. In ogni caso, Giuntoli dovrà chiudere il colpo last minute e a questo punto appare difficile pensare ad un secondo concorrente di lusso al fianco di Kepa. Il tempo scorre e al Napoli servono due portieri.