Top e flop 2021, da Insigne a Meret: l’anno degli azzurri tra sorprese e delusioni

0
426

I top e flop del 2021 della rosa del Napoli, tra sorprese e delusioni: da Lorenzo Insigne ad Alex Meret, chi sono i protagonisti.

Zielinski esulta con i compagni
Zielinski esulta con i compagni (LaPresse)

Il 2021 del Napoli è stato caratterizzato da alti e bassi. Impossibile non citare la disfatta al termine della scorsa stagione, con quel “drammatico” pareggio in casa contro il Verona che ha causato la mancata qualificazione in Champions League. Con il cambio allenatore, è cambiato il clima e anche l’ambizione del gruppo, che ormai crede ciecamente di poter puntare allo scudetto. Certo, gli infortuni non hanno aiutato gli azzurri nell’ultimo mese, ma il campionato è ancora lungo.

Diamo uno sguardo ai top e flop del Napoli del 2021: tra grandi sorprese, conferme e tremende delusioni.

Leggi anche >>> Napoli, chi sono i migliori marcatori del 2021? La top 5 ti sorprenderà

Napoli, i top del 2021: Ospina super, Insigne magnifico

David Ospina
David Ospina (LaPresse)

Piotr Zielinski si sta confermando sempre più importante per la rosa azzurra. Il centrocampista polacco è stato autore di 14 reti in un anno: terzo miglior marcatore del Napoli. La sua posizione a centrocampo è una vera spina nel fianco per le difese avversarie. I suoi inserimenti in area di rigore e il movimento tra le linee riescono sempre a produrre qualcosa di positivo per la squadra. Zielinski non poteva che finire tra i top del 2021.

Altra grande sorpresa dell’anno è David Ospina. Ancora una volta, il portiere colombiano si conferma tra i migliori dell’organico partenopeo. Sia nella prima parte del 2021, che negli ultimi mesi con Spalletti, Ospina si è distinto per grandi prodezze. Attualmente è il portiere con più clean sheet (al pari di Handanovic) della Serie A.

Miglior marcatore del Napoli del 2021, record di gol personali in campionato nella scorsa stagione e campione d’Europa con la Nazionale. Insomma, Lorenzo Insigne è tra i migliori calciatori assoluti di questi 12 mesi. Ha chiuso l’anno con qualche difficoltà dal punto di vista realizzativo e a causa dell’infortunio. Ora si attende solo la lieta notizia: il rinnovo.

Napoli, i flop del 2021: Chucky, così non va

Lozano, attaccante Napoli
Lozano, attaccante Napoli (LaPresse)

Qualche settimana fa annunciava di voler puntare ad un club più ambizioso, nonostante le prestazioni non fossero brillanti. Chucky Lozano ha avuto un anno di alti e bassi, soprattutto bassi. Il messicano ha chiuso la stagione 2020-21 come uno di quei calciatori su cui avrebbe fatto affidamento il nuovo allenatore. Tuttavia, l’infortunio tremendo in Nazionale e le prestazioni poco convincenti hanno stravolto i pronostici. Lozano deve cambiare marcia nel 2022.

Scappato in Grecia da infortunato, Kostas Manolas è stata una terribile delusione del 2021 e non solo. Ha perso il posto da titolare e non è mai riuscito a riconquistarlo a causa di prestazioni sottotono. Flop dell’anno, ma anche del mercato azzurro.

Altro grande flop del 2021 è Alex Meret. Il portiere della Nazionale ha vinto gli Europei la scorsa estate, ma con il Napoli ha perso il posto, anche a causa delle grandi prestazioni del colombiano. Aveva chiuso la scorsa stagione da titolare, mostrando in qualche occasione incertezza. Dopo l’infortunio di settembre ha perso sicurezza e incassato tante, troppe reti nelle poche occasioni rilanciato da Spalletti.