Spalletti e il rammarico grande quanto una…casa: il mister non lo perdona

0
209

Il grande rammarico del Napoli e Luciano Spalletti non lo riesce a perdonare: la riflessione del mister sul problema grande quanto una casa. 

C’è un rammarico grande in casa Napoli. La stagione sta volgendo al termine. La squadra è lì, in cima alla classifica, in piena lotta per lo scudetto. Eppure, c’è un aspetto che Spalletti proprio non riesce a tollerare. Quasi infastidito da un particolare che ha caratterizzato questa pazza stagione in cui i tifosi si sono riavvicinati alla formazione partenopea.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (LaPresse)

Nessuno dimenticherà quanto successo in Napoli-Verona e dopo quel fatidico match. I supporter azzurri persero ogni tipo di fiducia nei confronti dei ragazzi, che si videro strappare la qualificazione in Champions League proprio all’ultima giornata di campionato, con Gattuso pronto a salutare a testa bassa. Di quel Napoli-Verona, ne parlò anche Spalletti alla sua prima conferenza stampa. I calciatori avevano un debito con il nuovo mister. Debito saldamente estinto, vista la qualificazione in Champions ormai a portata di mano.

Ma a Luciano non basta, ai napoletani non basta, al gruppo non basta. Tutti puntano allo scudetto, che non dev’essere un tabù. Ma l’obiettivo stagionale sarebbe dovuto passare anche per le vittorie interne, cosa non avvenuta. E Spalletti in conferenza mostra tutta la sua frustrazione su questo argomento.

Il grande rammarico di Spalletti per il suo Napoli

Spalletti e il rammarico delle sconfitte in casa
Spalletti e il rammarico delle sconfitte in casa (LaPresse)

Alla vigilia di Napoli-Roma, big match di Pasquetta, Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa e tra gli argomenti discussi – dalla formazione ai singoli elementi – ha affrontato il problema dell’andamento interno.

Gli azzurri hanno perso cinque partite in casa. Un numero troppo elevato per poter competere e lottare per lo scudetto. In effetti, il record negativo casalingo è ad un passo. In un campionato a 20 squadre, il Napoli ha perso al massimo 6 partite interne in due stagioni: 2019/20 e 1951/52. Il pericolo di replicare quanto accaduto due e 70 anni fa è dietro l’angolo.

Ecco perché Spalletti ha reagito con una certa frustrazione alla domanda sul rendimento interno: “Se mi rimprovero qualcosa in questa stagione? Sì, tutte queste partite in casa dove potevamo saltare addosso alla classifica ed invece abbiamo avuto difficoltà mi fanno pensare molto“. Poi il mister degli azzurri ha aggiunto: “Quando sembra molto difficile, appare il futuro aperto e la possibilità di organizzare qualcosa per delle opportunità. Abbiamo ancora qualche opportunità da giocarci“. Insomma, nonostante l’andamento negativo al Maradona, Spalletti non demorde e non perde di vista l’obiettivo: questo Napoli è da scudetto.